24 Febbraio 2024
Modifiche

Adattare un Parafango CR 250 all’XR 650R

Come rendere un po’ più filante e leggero il posteriore del BRP

Articolo Originale del 2005

A molti possessori di XR 650R il parafango posteriore originale non piace, diciamo pure che è opinione diffusa che il parafango non segua i canoni estetici attuali, cioè non punta verso l’alto, anzi è piuttosto goffo e basso, e utilizzare un portatarga alternativo purtroppo non migliora la situazione.

Sapendo che qualcuno prima di noi aveva già effettuato l’impresa, abbiamo deciso di provare per conto nostro a effettuare la modifica, se non altro sappiamo da quale parte aftermarket partire, il parafango posteriore di un Honda CR ’99.

Ed è così, senza conoscere esattamente la procedura, che a tentoni abbiamo ottenuto questo risultato (buono o cattivo che sia).

Premessa

Prima di iniziare vogliamo chiarire che per effettuare questo adattamento è necessario sacrificare al frullino il parafango originale, cioè una volta tagliato non sarà più riutilizzabile nella sua forma originale, occhio quindi a quello che fate.

Se utilizzate gli indicatori di direzione, sappiate che una volta eseguito il lavoro non avrete più un posto dove applicarli, dovrete realizzare per conto vostro un telaietto sotto parafango per supportarle.

Come al solito, ma è giusto chiarire, nessuno se non voi stessi, è responsabile di danni o malfunzionamenti derivanti direttamente o indirettamente dall’esecuzione della procedura qui di seguito descritta e illustrata.

Via ai lavori

Un’ultima precisazione, la procedura come vedrete è un po’ scarna di testi, perché difficilmente si può descrivere ciò che si è raggiunto limando qui e là con il frullino.. in sostanza abbiamo limato ed asportato fino a quando ci è sembrato andare bene.. è in sostanza quello che dovrete fare voi.

Gianpietro fortunatamente è già dotato di un parafango di scorta che ha rovinato qualche anno fa in una caduta, quindi non gli dispiace sacrificare il parafango rovinato per realizzare qualcosa di più esteticamente gradevole.

Qui sotto potete vedere la linea del parafango originale con un parafango aftermarket generico…

Neanche Lupin III sembra Convinto..

Procedete con la rimozione della sella, e delle fiancatine laterali, rimuovete eventuali cablaggi elettrici collegati a fanali o luci e frecce varie.

Rimuovete il telaietto sottoparafango asportando le viti di fissaggio.

Ora tagliate con il frullino (o flessibile) il parafango come è mostrato in foto.

Segare il Parafango Originale Come da Immagine
Vista dall’Alto
Parafango Tagliato
Vista da Retro

Rimuovete la guarnizione sottosella e con un cutter o sempre il frullino eventuali bave o setti non necessari.

Il telaio in alluminio è stato leggermente limato internamente per permettere un passaggio più agevole del parafango CR sopra il “mozzicone” originale.

Molare Leggermente i Cordoni di Saldatura che danno Fastidio sul Telaietto
Anche a Destra del Telaietto

Ora con seghetto o frullino asportate materiale fino a quando il parafango non assume più o meno questa forma, le foto sono piuttosto esplicative.

“Mozzicone” di Parafango Originale
Vista di Lato
Com’era e Cosa ne Rimane
Il “Mozzicone” Sormontato dal Parafango CR 250 1999
Vista dal Lato

Ecco il risultato finale, il parafango CR è stato fissato alla carcassa originale con tre viti passanti.

Il colore non è lo stesso, infatti Gianpietro ha deciso in un secondo momento di far verniciare tutto da un bravo carrozziere, ma anche una buona wrappatura potrebbe risolvere

Molto Più FIlante

Naturalmente il tutto va completato con l’installazione di un portatarga adeguato, dotato di luce di posizione e stop.